AMERICA DEL NORD


ALASKA
Un autentico trionfo della natura alla scoperta dei favolosi scenari, nelle aree più affascinanti e spettacolari dell’Alaska,
terra remota e selvaggia, magnificamente incontaminata tra
montagne e ghiacciai, foreste e fiumi impetuosi, nei luoghi che furono teatro della leggendaria “corsa all’oro”. Di particolare interesse: il Parco Nazionale di Denali, ricchissimo di fauna selvatica, e l’antica città mineraria di Fairbanks.

CANADA
Un’idea fatta di indiani in canoa lungo immensi fiumi, trapper con il cappello di procione, Giubbe Rosse rigorosamente a cavallo, castori al lavoro e salmoni in risalita. Un viaggio in Canada non annulla questo mondo selvaggio e avventuroso, ma lo allarga regalandoci città tentacolari e vitali, arte, storia, divertimento e soprattutto una qualità della vita da cui imparare, e nei parchi nazionali castori, puzzole o porcospini che gironzolano tra le tende o i centri visitatori, grandi alci con i loro immensi palchi attraversano le strade, e gli orsi sono numerosi. Ci sono anche lupi e coyote, linci e puma. Ma se vi sentite un Davy Crockett questo è il posto che fa senz'altro per voi.


STATI UNITI
Prima di essere reale l'America è un luogo dello spirito. Vive sedimentata dentro di noi attraverso letture, film, telefilm, notizie, testi e immagini, miti e canzoni, personaggi e storie, fumetti e studi. Fin troppo nota per essere una sorpresa anche al primo viaggio, la conosciamo già perché ne abbiamo dentro l'immagine, spesso lo stereotipo. Ma è per questo che bisogna mettersi in viaggio: per cercare conferme e per scoprire inaspettate destinazioni, sono i padri della conservazione della natura. Fette importanti del territorio sono conservate, ma anche aperte al godimento dell'uomo, per la loro bellezza, per la ricchezza di specie animali e vegetali, per l'importanza storica e culturale che possiedono. Splendidi scampoli di natura che sfuggono alla civilizzazione e ci regalano il brivido di un mondo selvaggio in equilibrio con se stesso e con noi.


MESSICO

Ci sono Paesi che si imprimono nella mente con una sola immagine pregnante, coerente. Il Messico non è tra questi. Per natura sfugge ad ogni definizione e non solo perché è grande 6 volte l'Italia e comprende deserti e foreste, vulcani e coralli. E neppure perché è una federazione di 31 Stati ciascuno con una sua identità. Impossibile non perdersi lungo le sue strade, come negli intrecci della sua storia fatta di straordinari imperi perduti, misteriose civiltà di pietra, rivoluzioni e battaglie, eroi e santi. I suoi colori accecanti, la sua musica struggente, la gente che non è mai come te la aspetti, ci stupisce ogni volta. Questo non è un viaggio. È un caleidoscopio di viaggi.


BAJA CALIFORNIA

La parte nord di questa arida ma affascinante penisola inizia da Tijuana, caotica città di confine e porta d’ingresso per chi arriva dagli USA, e termina a Guerrero Negro, la cittadina che segna il confine della Baja Norte. La strada principale percorre tutta la penisola attraversandola da nord a sud, una terra arida e desertica con una natura molto aspra, territorio del “cactus Saguaro”. La parte sud inizia da Guerrero Negro e termina a Los Cabos. E’ proprio qui che il Mare di Cortèz si unisce alle fredde acque dell’Oceano Pacifico, dando vita ad una delle zone più pescose del mondo, qui termina il deserto ed il colore blu del mare fa contrasto con il bianco delle ampie e solitarie spiagge.